Idromassaggio: interno o esterno?

Le piscine idromassaggio sono delle piscine di piccole dimensioni caratterizzate da un sistema ad idromassaggio da poter sfruttare nei momenti di pausa e per godersi del sano relax.

Le caratteristiche delle piscine idromassaggio come piscine da esterno, le rende, per certi versi, più economiche di una piscina interrata, in quanto permette di evitare tutti quei lavori edilizi di installazione della piscina, inoltre le piccole dimensioni permettono di installarla in spazi più piccoli rispetto allo spazio che avrebbe bisogno una piscina normale.

Le piscine idromassaggio possono essere inserite in luoghi coperti oltre che all’esterno dell’abitazione, a discrezione di chi le acquista e degli obiettivi per cui si è acquistato il prodotto.

Ma andiamo a vedere quali sono i pro ed i contro delle piscine idromassaggio da interno o da esterno.

 

IDROMASSAGGIO DA ESTERNO

Se sei intenzionato a scegliere un idromassaggio da esterno, vuol dire che vuoi dare ai tuoi spazi esterno quel di più che gli mancava e dargli un certo aspetto.

Una delle caratteristiche più importanti delle piscine idromassaggio da esterno, è proprio quella di resistere alle intemperie del tempo e ai raggi solari che possono mettere a rischio il funzionamento dell’idromassaggio nel tempo.

Spesso, infatti, le piscine idromassaggio da esterno sono ricoperte di una speciale resina derivante dalla plastica, che assorbe il calore e permette di avere l’acqua della piscina sempre a temperatura ambiente.

Inoltre, molto importante, è la collocazione della piscina idromassaggio, in quanto, essendo una macchina che funziona ad elettricità, deve essere collocata in un luogo provvisto di una presa elettrica vicina e che venga appoggiata su un piano perfettamente orizzontale in modo che, con le bolle, l’acqua non si butti fuori.

 

IDROMASSAGGIO DA INTERNO

Se vuoi sistemare il tuo idromassaggio in un luogo interno, ricorda di misurare gli spazi in cui questa verrà installata, in modo da non avere problemi con gli spazi che occuperà.

Il punto migliore in cui installare una piscina idromassaggio da interno è una stanza che sia più grande almeno di un metro rispetto alle dimensioni dell'idromassaggio. L'idromassaggio deve possedere, inoltre, uno sfiato per far uscire il vapore prodotto durante una seduta idromassaggio: o una finestra completamente apribile per l’arieggio.

Al contrario di un idromassaggio installato all'esterno, un idromassaggio da interno produce un minore inquinamento acustico, soprattutto se incassata in un deck di legno che attutisce il rumore prodotto dal riscaldatore e dai getti idromassaggio di un paio di decibel.

MANUTENZIONE E PULIZIA

Una piscina idromassaggio richiede una manutenzione giornaliera, in modo che le funzionalità perdurino nel tempo e i problemi si riducano al minimo.

Come una piscina normale è importante curare la qualità dell’acqua, per questo uno dei primi controlli riguarda proprio i livelli di ph nell’acqua.

Per assicurarti che l'acqua sia di buona qualità il Ph deve essere compreso fra 7 e 7,4. Nel caso in cui non fosse così, puoi ricorrere a prodotti che riequilibreranno il valore in pochissimo tempo.

Periodicamente, puoi effettuare una disinfezione generale, ripulendo l'acqua con ossigeno attivo oppure ricorrendo al bromo. Se hai scelto una piscina idromassaggio da esterno di grandi dimensioni puoi aggiungere saltuariamente un prodotto chiarificante specifico per piscine assieme a un antialghe che impediranno il formarsi di sporcizia da ristagno in vasca.

 

IN CONCLUSIONE

Dopo aver elencato le principali caratteristiche e differenze dei duo posizionamenti della vasca idromassaggio, è più semplice prendere una decisione su dove posizionare la vasca idromassaggio.

Ma che sia da interno o da esterno, l’importante è godersi un sano momento di relax e staccare la spina.

 

 

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre